Isole Kohle

Le isole Kohle (Carbone) sono abitate per la maggior parte da braccianti, minatori o operai delle fabbriche per la raffinazione o la creazione di polvere nera.

isole.png

Gli incarichi di raccolta, produzione e commercio sono divisi per le tre isole:

La raccolta avviene su Hacke (Piccone), per la gran parte popolata da nani è sotto la tutela della famiglia Kaiser.

Su Staub (Polvere) vengono raffinate le materie prime e avviene la creazione della polvere nera, a differenza di Hacke dove si trovano solo casali per operai e poche altre strutture, a Staub si trova una città, anche se molto ridotta rispetto alle normali città della terra ferma.

La vera e propria città delle isole è Geld (Denaro) dove avvengono le trattative per i prodotti gestite da Maier e Kaiser, qui si trovano le uniche tracce delle famiglie nobili della terra ferma, nessun vero nobile si è mai degnato di andare sulle altre isole in manoa famiglie nobili loro sottoposte.

Politica:
Tutte le operazioni di commercio e produzione avvengono sotto il rigido sguardo dei Kaiser, che dirigono discretamente bene il tutto, mentre i Maier dirigono gli affari più grandi dalla terraferma e tengono i rapporti con i compratori importanti.
Mentre le altre famiglie si preoccupano delle materie prime i Moth sono strisciati nella quotidianità degli abitanti, stringendo forti rapporti con le famiglie benestanti del posto che gestiscono i loro bordelli, bische e ogni tipo di affare illecito sulle isole; questi affari sono tollerati dalle altre famiglie finchè questi non vanno a nuocere alla produzione.

Religione/Dicerie:
Quasi nessuno è fedele a Dei e religioni, ecceziona fatta per Sigmar il salvatore delle isole, si dice infatti che una volta le Kohle fossero una sola isola, dimora di un grande male e che Sigmar la spaccò in tre con il suo martello per vincere le ombre.

Isole Kohle

Warhammer: Giochi di Potere Ryonte13 Ryonte13